… qualcosa su cui riflettere

book-1421098_1920

A proposito di astinenza da YouTube, nuovo aggiornamento: sto leggendo di più!

È una buona notizia.

E leggendo vien da riflettere, specie se lo sguardo cade su una frase come questa:

Persino nelle circostanze più felici, la gente ha qualcosa su cui riflettere.

Si tratta di un passo da Murakami, L’assassinio del commendatore. Libro primo: idee che affiorano.

Non mi addentrerò nell’atmosfera sospesa e ciononostante in fermento che quel romanzo costruisce pagina dopo pagina, ma ne evocherò il senso del riflettere con un’immagine che mi affiora in questo momento.

Ci sono eventi nella vita che costituiscono un forzato voltare pagina verso un nuovo non richiesto, che è come se bruciasse la nostra passata felicità e la lasciasse covare sotto la sua stessa cenere.

Persino in quei momenti, più o meno lunghi, in quella cenere si riflette il pensiero di quando si era felici e stranamente, a ripensarci col senno di poi, quella passata felicità già si rifletteva nel suo essere tramontata.

Per questo la frase che ho citato in apertura è come una enorme lente di ingrandimento sull’essere umano: sull’inconsistenza della felicità, intesa come porto sicuro.

La felicità è piuttosto quel riflettere, che accoglie la felicità ed il suo diventar cenere, per essere desiderata ancora. E ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...